Il Finalese: un soggiorno tra storia e Mediterraneo


L’ambiente del Finalese è definito dalla presenza dell’uomo fin dai tempi del Paleolitico inferiore e successivamente dalle popolazioni Celto-Liguri e Romane. Il nostro soggiorno andrà alla scoperta delle tracce lasciate dagli abitanti del passato ma anche di un paesaggio tipico dell’ambiente mediterraneo: uliveti, terrazzamenti, macchia mediterranea, il mare…. Anche se siamo al mare si camminerà lungo antiche strade che testimoniano le caratteristiche geologiche tipiche della Liguria, montagne che si affacciano sul Mediterraneo.

Soggiorno organizzabile su due o tre giorni

Primo giorno: arrivo a Finale Ligure, sistemazione dei bagagli in albergo. Si raggiunge Varigotti e da qui si risale fino ai bordi dell’altopiano delle Manie per affacciarsi dal Faro di Capo Noli sugli splendidi scorci del Mediterraneo arrivando infine a Noli per una sosta sul lungomare e sulle spiagge. Rientro con il treno a Finale.
Secondo giorno: in bus si raggiunge Borgio da cui, con una interessante passeggiata lungo il sentiero dei fossili, tra terrazzamenti e vecchie case tipiche delle colline liguri, si raggiungeranno le quattro borgate che formano l’antico abitato di Verezzi fino a raggiungere la dolina di Crosa. Al pomeriggio visita alle grotte di Valdemino di Borgio interessanti per la gran varietà di concrezioni policrome. Rientro all’albergo in bus e partenza.
Terzo giorno: Visita all’ interessantissimo Museo Archeologico di Finale con indispensabili approfondimenti sui reperti geologici e storici rinvenuti nelle caverne del finalese dal rinoceronte dell’Arma delle Manie ai resti delle culture delle popolazioni dei cacciatori raccoglitori.
Nel pomeriggio escursione su uno dei sentieri più suggestivi della Liguria a Calstel Gavone e alla Chiesa di San Eusebio a Perti risalente all’XI secolo. Ritorno in albergo e rientro a casa in treno.

Opzione soggiorno con giornata di arrampicata.
In questo caso si sceglierà con gli insegnanti quale giornata fra quelle descritte non verrà svolta.
La giornata di arrampicata (meteo permettendo) occuperà  il giorno dell’arrivo.
Sistemati i bagagli  in albergo e dopo aver pranzato in spiaggia si raggiunge la falesia della scogliera del Malpasso e con l’aiuto di una Guida Alpina si proverà l’esperienza dell’arrampicata sportiva in totale sicurezza in un ambiente estremamente suggestivo.
Dopo cena: passeggiata sul lungomare.

 


« | »
X