“L’ONGIA’ DEL DIAO” – ESCURSIONE NATURALISTICA ALLA RISERVA NATURALE ROCCA DI CAVOUR


Situata tra Pinerolese e Saluzzese, a pochi chilometri dai rilievi montuosi, la Rocca di Cavour emerge come un’isola dal verde mare dei coltivi della pianura alluvionale formatasi tra il Po e il torrente Pellice.
Per la sua posizione e le sue quote poco elevate (462 m s.l.m.) si presta molto bene ad essere visitata durante l’arco dell’intero anno. Il suo clima e la diversa esposizione dei versanti hano permesso un particolare sviluppo della vegetazione favorendo la convivenza di piante tipicamente montane con altre a carattere mediterraneo e tra questa vegetazione estremamente varia nidifica e transita una grande quantità di specie di uccelli.
Sempre a causa della sua posizione che permette un totale controllo sulla pianura circostante Liguri, Celti e Romani hanno scelto il territorio della Rocca come sito abitativo lasciando numerose testimonianze della loro presenza.
Ai suoi piedi la bellissima Abbazia di Santa Maria (XI secolo).
Le testimonianze, incise sulla roccia, delle culture dei popoli che hanno popolato la Rocca: una rara pittura rupestre, le coppelle, gli affilatoi, la “Pera d’la Pansa”, le lapidi e le tombe romane conservate all’Abbazia di Santa Maria. La storia di un territorio scolpita sulla pietra.

Destinatari:

Scuola secondaria di primo e secondo grado

Equipaggiamento

Zainetto, scarponcini o scarpe adatte alle camminate, pranzo al sacco, k-way.

Periodo
tutto l’anno
Difficoltà
Media

Prezzo a persona
8 Euro a partecipante . Gratuità per gli insegnanti.

La quota comprende
Un Accompagnatore Naturalistico ogni 25 studenti. Attività didattiche ed escursione.  Organizzazione e direzione tecnica del viaggio.

La quota non comprende
Spese per il trasporto. Il pranzo al sacco. Tutto quanto non indicato ne “la quota comprende”.

 


« | »
X