Viaggi di scoperta…


In un mondo ormai multimediale dove i ragazzi sono quotidianamente “catturati” da mille stimoli tecnologici questi tre giorni sono stati pensati per darsi dei tempi diversi per osservare la natura, guardarsi intorno, relazionarsi con gli altri. Scegliere un’immagine, fermarsi a guardare un paesaggio, condividere con gli altri le emozioni.

Soggiorno di tre giorni

Primo giorno: Uno sguardo sulla natura. Arrivo al rifugio e sistemazione dei bagagli. Escursione nella conca del Galambra soffermandoci ad osservare gli animali e i segni della loro presenza, considerazioni sulla flora presente e sulle testimonianze lasciateci nel paesaggio dal ghiacciaio che ha dato origine alla Val di Susa. Durante la passeggiata ogni ragazzo avrà la possibilità di scegliere e scattare con la macchina digitale data da noi in dotazione oppure personale una sola foto. Al ritorno verranno scaricate le immagini a cui ognuno assegnerà un titolo e si farà cartella. Nel rispetto delle normative sulla privacy e in accordo con gli insegnanti ci sarà la possibilità di pubblicare le foto nella pagina Facebook del Rifugio per vedere come vengono accolte le foto da “esterni” al gruppo.
Secondo giorno: Concerto per musiche naturali. Quali musiche può offrire la natura? Quali strumenti musicali si possono costruire con elementi naturali trovati in un bosco? Una giornata dove a gruppi i ragazzi creeranno degli strumenti utilizzando il materiale che possono trovare nella conca. Nel pomeriggio verranno presentati e fatti suonare i nuovi strumenti e si faranno danze e balli di gruppo.
In serata: passeggiata notturna. Con una termocamera dataci in dotazione dalla Provincia di Torino che permette la visione di notte degli animali escursione sulle emozioni e sulle storie della notte.
Terzo giorno: Leggere la natura come un libro. Discesa a piedi a Salbertrand lungo il sentiero del Glorioso Rimpatrio dei Valdesi. Una bellissima gita che permetterà una lettura del territorio confrontando le architetture naturali a quelle umane. Oltre ad osservare la vegetazione e gli animali nelle differenti fasce altimetriche sarà l’occasione per percepire come le infrastrutture (autostrada, ferrovia..) generino inquinamento acustico e visivo nel paesaggio e si racconteranno gli intrecci di storie di uomini e terre passate e future.

COSTO DEL SOGGIORNO PER PERSONA: EURO 100,00

Il periodo consigliato per questo soggiorno al Rifugio LEVI-MOLINARI è maggio oppure settembre-ottobre.
Ogni soggiorno riporta la tariffa calcolata per gruppi classe di circa 20/25 ragazzi (due gratuità a gruppo classe).

Per gruppi di 19 partecipanti o sotto tale numero il prezzo va concordato preventivamente insieme.

Il prezzo indicato è comprensivo:
della presenza ed accompagnamento durante tutto il soggiorno di Guida Naturalistica iscritta all’Albo Provinciale, dell’organizzazione e direzione tecnica del viaggio e dell’assicurazione di responsabilità civile, eventuali ingressi a musei, forti o parchi – se previsti nel programma, della pensione completa dalla cena del primo giorno al pranzo dell’ultimo, dei materiali per i laboratori in programma.

E’ escluso dalla quota il pranzo al sacco del primo giorno e il trasporto da e per il Rifugio.

Esiste la possibilità di giungere in treno alla stazione di Salbertrand e proseguire per il Rifugio con un servizio di pullman-navetta oppure concordare un servizio di spostamento con il pullman direttamente dalla scuola.

E’ possibile modificare e concordare la durata e il programma del soggiorno in base alle esigenze ed interessi della classe.

            Scheda tecnica rifugio Levi Molinari


« | »
X